Caucaso

+ Antichi / Caucaso


Shirvan

+ Antichi / Caucaso


SILEH

+ Antichi / Caucaso


Sumakh

+ Antichi / Caucaso


Sumakh

+ Antichi / Caucaso


Sumakh

+ Antichi / Caucaso


Karabagh

+ Antichi / Caucaso


Karabagh

+ Antichi / Caucaso


Karabagh

+ Antichi / Caucaso


Kazak

+ Antichi / Caucaso


Kuba

+ Antichi / Caucaso


Kazak

+ Antichi / Caucaso


Kazak

+ Antichi / Caucaso


Shirvan

+ Antichi / Caucaso


Shirvan

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Suzani

+ Antichi / Caucaso


Kilim Verneh

+ Antichi / Caucaso


Kilim Kuba

+ Antichi / Caucaso


Kilim Gol Farangh

+ Antichi / Caucaso


kilim karabagh

+ Antichi / Caucaso


Kilim Kuba

+ Antichi / Caucaso


Kilim Kuba

+ Antichi / Caucaso


Kilim Azarbaydian

+ Antichi / Caucaso


Kilim Sofra

Informazioni storicheInformazioni storiche

La regione montuosa del Caucaso è un crogiolo di etnie e popolazioni spesso in lotta tra loro, di culture e religioni diverse: i Kurdi, i Turchi Azeri, gli Armeni, i nomadi Shahasava, i Ceceni, i Tat, i cosiddetti Ebrei di Montagna, genti accomunate dall’abilità nella tessitura di tappeti.

 

Nella tradizione del tappeto caucasico si intrecciano molti fili – russi e persiani in primis – e molti stili, in un insieme originalissimo di geometrica, astratta semplicità, ricchezza decorativa e cromatica. Nell’universo del tappeto, il Caucaso è sinonimo di una raffinatezza e di un talento, grafico e decorativo, che affondano le radici nell’identità più profonda di questa terra e dei suoi villaggi antichi e misteriosi.

 

I disegni più comuni sono i medaglioni poligonali di varia grandezza, ai quali si aggiungono numerosi motivi vegetali. La bordura del tappeto è solitamente composta da un bordo principale affiancato da due bordi minori separati da sottili fascette spesso formate da quadrilateri alternati in due colori (bianco/rosso, bianco/nero, ecc..) I colori nei tappeti caucasici possiedono una particolare brillantezza e una splendente vivacità. Nelle produzioni montane questa caratteristica è accresciuta soprattutto dalla lucentezza della lana e dai molteplici e fantasiosi accostamenti tipici di tutto il Caucaso orientale.

 

La produzione caucasica di tappeti è composta per la maggior parte da esemplari di formato ridotto detti giaba, che vanno dai 90x150 ai 120x180 cm circa. Meno comuni i formati allungati. Rare le piccole sacche doppie da trasporto dette khurdzihin o altre sacche singole denominate mafrash spesso a tecnica sumak.

Pubblicazioni correlatePubblicazioni correlate